Vespa 150 e patente B


Sono in possesso di una Vespa 150 Sprint Veloce degli anni ’70 che vorrei guidare.
Ho la patente B, quindi, secondo la legge, sarei autorizzato a guidare motocicli con potenza non superiore a 11 Kw (la Vespa da me citata ne ha 3 Kw).
Il mio dubbio è: essendo la Vespa di potenza inferiore agli 11kw ma di cilindrata superiore ai 125 cc (è 150). Posso condurla senza conseguire la patente di tipo A?
E’ mutualmente esclusivo come requisito (non superiore ai 125 cc) oppure entrambe le caratteristiche devono essere rispettate (non superiore ai 125cc e <11kw)?
Grazie anticipatamente per la risposta e complimenti per il sito.

 

Risposta

Purtroppo devono essere rispettate entrambe le limitazioni. È quindi sufficiente il superamento del limite di cilindrata per rendere non più sufficiente la patente di categoria B conseguita  partire dal 26 aprile 1988 in Italia. Se fosse stata conseguita dal 1° gennaio 1986 al 25 aprile 1988 la patente di categoria B avrebbe consentito di guidare tale motociclo solo in Italia, mentre se fosse stata conseguita prima del 1° gennaio 1986 avrebbe consentito di guidare qualsiasi motociclo in Italia o all’estero.

giugno 2018

Giuseppe Carmagnini
Ufficiale Polizia Locale Prato
Autore www.polizialocale.com

Potrebbero interessarti anche...