Stradina buia di montagna: adattare il veicolo – bull bar, fari – cosa è permesso e come

Buonasera Gentili Agenti e complimenti per il portale, un’idea eccellente.
Vengo rapidamente al dunque: abito in un paesino minuscolo in alta montagna servito solo da una piccola stradicciola che passa in mezzo ai boschi. La stradina in questione non è provvista di illuminazione e non è nemmeno asfaltata. Frequentando dei corsi universitari serali mi ritrovo a percorrere la strada in questione tutte le notti con il mio automezzo. Data la presenza di alti alberi ai margini della strada neanche la luce lunare riesce a penetrare, inoltre la polvere alzata dal mezzo in transito peggiora ulteriormente la visuale. In 3 anni che percorro la strada ho avuto ben due collisioni con degli ungulati e non so quanti impatti scampati con cinghiali, volpi, tassi etc. Il comune non ha la possibilità di illuminare la strada e si è limitato ad installare dei cartelli di pericolo (che peraltro creano anche problemi con i risarcimenti danni in caso di incidente). Dopo il secondo e disastroso impatto ho dovuto cambiare furgone sperando che l’impianto di illuminazione fosse più efficiente, speranza ahimè presto rivelatasi vana. Nei 15 km che percorro quotidianamente su quella strada, l’accensione simultanea di fari di posizione, anabbaglianti, abbaglianti e fendinebbia non è sufficiente a garantire una visibilità atta a marciare in sicurezza. Rendendomi conto che non è questa sede per ricevere consigli tecnici su come potenziare l’impianto di illuminazione del mio furgone Vi chiedo che accessori è possibile montare legalmente per migliorare questa spiacevole situazione. Il mio ricambista di fiducia mi propone dei faretti supplementari, delle “barre led” o delle lampadine led più potenti delle originali; non sa tuttavia dirmi se sia previsto il loro montaggio e di quali omologazioni necessitino. Esiste la possibilità di installare dei fari supplementari senza aggiornare il libretto di circolazione? Lessi tempo fa della possibilità di coprire i fari supplementari durante la marcia “normale”, è effettivamente previsto tale comportamento? Qualora l’aggiornamento del libretto fosse indispensabile, in cosa consiste la procedura? L’istallazione invece di lampadine a led negli apparati di serie è prevista e richiede aggiornamento del libretto? Pongo quindi l’ultima domanda scusandomi per la lunghezza del testo. Avendo constatato sulla mia pelle gli ingenti danni causati dagli impatti con grossi animali selvatici sarebbe mio desiderio tutelare il nuovo automezzo appena acquistato dal ripresentarsi di tale evenienza. Trovo in rete dei paraurti metallici noti come bull bar o paravacche che sembrerebbero pensati per tali episodi. Tali accessori necessitano di trascrizione sul libretto e di omologazione? Se chiedessi al mio fabbro di realizzare una struttura tubolare come quelle che si trovano online potrei installarla? Scusandomi ancora per la lunghezza del testo porgo i miei saluti, una buona serata a tutti.

RISPOSTA

Vi chiedo che accessori è possibile montare legalmente per migliorare questa spiacevole situazione

Sui veicoli possono essere montati solo dispositivi che siano debitamente omologati per quel tipo veicolo

Esiste la possibilità di installare dei fari supplementari senza aggiornare il libretto di circolazione?

Se la lampada non è di quelle previste dalla scheda tecnica di omologazione del veicolo, la violazione è quella prevista e sanzionata dall’articolo 78, codice della strada: per cui è sempre necessario aggiornare la carta di circolazione, ovviamente montando lampade debitamente omologate.

In sede di omologazione del veicolo (in pratica l’accertamento tecnico sul prototipo) si effettuano verifiche per accertare che i proiettori abbaglianti e anabbaglianti siano efficaci e sicuri nelle varie situazioni di marcia e non creino disturbo o pericolo per gli altri utenti della strada.

Se i proiettori allo xeno sono previsti fin dall’origine ed installati prima dell’omologazione del veicolo sono conformi: diversamente no.

Per appurare questo è possibile tentare una verifica nel libretto di uso e manutenzione del veicolo ove risultano indicate il tipo e le caratteristiche delle lampade presenti.

Diversamente effettuare una verifica presso il costruttore o distributore con riferimento alla tipologia di veicolo oggetto del controllo.

Modifiche o sostituzioni effettuate successivamente all’omologazione senza visita e prova non sono ammesse ed hanno come conseguenza la violazione ex articolo 78, codice della strada.

Qualora l’aggiornamento del libretto fosse indispensabile, in cosa consiste la procedura?

Dopo aver montato il dispositivo omologato, è necessario sottoporre il veicolo a visita e prova da parte della Motorizzazione, la quale, verificato che il dispositivo sia previsto per quel tipo di veicolo, autorizza la circolazione del veicolo, aggiornando la carta di circolazione, se necessario

Bull bar o paravacche: tali accessori necessitano di trascrizione sul libretto e di omologazione? Se chiedessi al mio fabbro di realizzare una struttura tubolare come quelle che si trovano online potrei installarla?

Bull bar: purché omologati per quella tipologia di veicolo (dati desumibili dalla scheda tecnica di omologazione del veicolo stesso), possono essere installati senza necessità di aggiornamento della carta di circolazione.

Dott. Marco Massavelli – Commissario Polizia Locale Rivoli (TO)

Copyright secured by Digiprove © 2019All Rights Reserved  

Potrebbero interessarti anche...