Accertamento tossicologico e alcolemico in caso di incidente

Torniamo sugli accertamenti urgenti sulla persona previsti dall’art. 354 del codice di procedura penale, in relazione agli accertamenti sull’assunzione di alcool e/o sostanze stupefacenti sui conducenti di veicoli coinvolti in sinistro stradale. (CLICCA qui per leggere l’articolo)

Abbiamo già visto la nota della Procura della Repubblica di Roma con la quale si ricorda la necessità di richiedere alla persona che viene sottoposta agli accertamenti e si trova, al momento dell’arrivo della pattuglia sul luogo del sinistro, presso la struttura sanitaria per ricevere cure, se vuole farsi assistere da un legale.

Facciamo un passo indietro e esaminiamo quali sono i casi in cui è necessario sottoporre il conducente di un veicolo, in caso di incidente stradale, all’accertamento alcolemico e tossicologico e quali sono le varie eventualità che possono verificarsi.

I commi 4 e 5 dell’art. 186 del Codice della Strada prevedono che in caso di incidente stradale i conducenti coinvolti vengano sottoposti al controllo dell’eventuale stato di ebbrezza.

Il comma 4 dà la facoltà alla Polizia Stradale, intesa come il potere che viene loro attribuito a sottoporre i conducenti al controllo anche accompagnandoli presso il Comando ovvero, sebbene non bisognosi di cure, presso una struttura sanitaria, per tali motivi la facoltà di accompagnare il conducente non richiede l’espletamento di formalità o l’attivazione di garanzie difensive essendo volontario e circoscritto nello spazio. Per le persone sottoposte a cure mediche invece, il comma 5, prevede il controllo alcolemico effettuato dai medici ove la persona è ricoverata per ricevere le cure mediche.

L’art. 187 del Codice della Strada, al pari del precedente prevede che, in caso di sinistro stradale i conducenti coinvolti vengano sottoposti ai controlli tossicologici presso la struttura sanitaria dove è ricoverato per le cure necessarie, ovvero venga accompagnato per tale accertamento.

Vediamo ora quali sono i casi che possono prospettarsi nell’ipotesi di sinistro stradale rispetto alle modalità degli accertamenti:

  • Conducente coinvolto nel sinistro stradale presente sul posto:
    1. Apertura verbale ai sensi art. 354 cpp con avviso di poter farsi assistere da un avvocato.
    2. Richiedere se intende sottoporsi all’accertamento alcolemico
      1. in caso positivo è possibile procedere in uno dei seguenti modi:
        • Effettuare sul posto il controllo con l’etilometro con le modalità previste
        • Accompagnare presso il Comando per il controllo con l’etilometro
        • Accompagnare volontariamente, presso la struttura sanitaria di riferimento, per il prelievo.
      2. In caso il conducente non intenda essere sottoposto all’accertamento ovvero essere accompagnato per effettuarlo, si prende atto del rifiuto procedendo come previsto dall’art 186 CdS
    3. Richiedere se intende sottoporsi all’accertamento tossicologico
      1. in caso positivo accompagnare il conducente presso la struttura sanitaria di riferimento.
      2. In caso negativo, sia di essere accompagnato ovvero di essere sottoposto all’accertamento, si procede come previsto per il rifiuto.

 

Nel modello che abbiamo previsto di verbale per accertamenti urgenti sulle persone sono elencati tutte le possibilità sopra descritte

  (per scaricare il file è sufficiente registrarsi gratuitamente al portale cliccando qui)

 

Dr.ssa Rosaria Roberta Buscia

 

Copyright secured by Digiprove © 2018All Rights Reserved  

Potrebbero interessarti anche...