Vicolo senza segnaletica

Salve ,
avrei bisogno di una delucidazione. Nella mia città, Fabriano , in centro ci sono vicoli che hanno misure , non so se definirla carreggiata , che vanno dai 2,30 mt fino ad un massimo di 2,60 mt di larghezza. In questi vicoli la segnaletica è completamente inesistente, sensi di marcia, divieti e quant’altro. La mia domanda è la seguente :
– in assenza di segnaletica questo vicolo diventa a doppio senso di marcia ?
– Oppure, non avendo le dimensioni minime di una corsia, secondo il codice della strada 2,75, diventa di fatto non transitabile ?

RISPOSTA

La soluzione del caso non è semplice, e non si trova all’interno di una norma di legge, ma necessita di un ragionamento più articolato.

Per semplificare, si precisa che trattandosi di centro storico, ove le strade sono state costruite ovviamente in tempi lontani, e quindi, prima dell’approvazione dell’attuale codice della strada, non si può tenere conto del limite minimo di larghezza delle corsie di 2,75 mt.

Detto questo, però, è comunque necessario, ai fini di una corretta e idonea regolamentazione della circolazione, installare, quantomeno, la segnaletica verticale (per quanto concerne la segnaletica orizzontale, si ritiene necessario valutarne l’opportunità tecnica, in relazione alla tipologia del manto stradale).

Premesso che la totale assenza di segnaletica implica una responsabilità dell’ente proprietario della strada, si ritiene che, in tale circostanza, la strada debba considerarsi a doppio senso di circolazione, quanto meno perché in assenza di diversa indicazione, il conducente del veicolo che intende imboccare quella strada,  non può sapere che la strada è a senso unico.

Oltre a quanto appena detto, si ritiene necessaria una attenta valutazione, da parte degli uffici comunali competenti, sulla possibilità e sull’opportunità di consentire la circolazione dei veicoli su una strada molto stretta: da tale valutazione, che deve riferirsi anche alla verifica della regolamentazione della circolazione nelle zone limitrofe, al fine di non creare danni o difficoltà agli utenti della strada che vivono o lavorano in tali zone, potrebbe emergere la necessità di creare un senso unico (e si ritiene la soluzione più opportuna) ovvero chiudere, per motivi di sicurezza della circolazione stradale, il transito, a tutti o determinati veicoli, su tale strada.

 

dott. Marco Massavelli
Ufficiale Settore Operativo
Polizia Locale Rivoli (TO)

novembre 2017

a proposito…

vicolo