Transito bicicletta su attraversamento pedonale


Volevo porvi una domanda circa l’attraversamento pedonale, così attuale in questo periodo post entrata in vigore delle nuove norme del codice della strada. Vengo alla domanda:E’ assodato che una persona che attraversa la strada sulle strisce pedonali abbia la precedenza rispetto ai veicoli circolanti che devono fermarsi per dare la precedenza al pedone.E’ anche ovvio che una persona che spinge la bicicletta a piedi sia al 100% da considerare un pedone.Ma una persona in sella alla bicicletta, che secondo il codice della strada diventa un veicolo, ha la precedenza attraversando sulle strisce pedonali (inteso che non sia attraversamento ciclopedonale, ma solamente pedonale)? Ovviamente il buon senso suggerisce di dare la precedenza a qualsiasi “utente” delle strisce pedonali, ma in caso venissi fermato dalla polizia locale, sarei soggetto ad una sanzione con tanto di decurtazione dei punti della patente?
Grazie per il vostro tempo.

RISPOSTA

Effettivamente, chiamandosi attraversamento pedonale, questo è definito dal codice della strada come “parte della carreggiata, opportunamente segnalata ed organizzata, sulla quale i pedoni in transito dall’uno all’altro lato della strada godono della precedenza rispetto ai veicoli”, lasciando, quindi, intendere, correttamente, che esso possa e debba essere utilizzato esclusivamente dai cc.dd. pedoni.Non è quindi possibile impegnare un attraversamento pedonale in condotta di un veicolo, fosse anche una bicicletta.Secondo la prevalente dottrina, il conducente di bicicletta, nell’attraversare perpendicolarmente l’asse della carreggiata, sull’attraversamento pedonale, eseguirebbe una “immissione in un flusso della circolazione”: ai sensi dell’articolo 154, comma 3, lettera c), codice della strada, dovrebbe, quindi cedere la precedenza ai veicoli circolanti sulla carreggiata.A parere di chi scrive, però, a tale situazione potrebbe anche applicarsi la sanzione prevista dall’articolo 143, codice della strada, in quanto tale norma prescrive che i veicoli sprovvisti di motore circolino il più vicino possibile al margine destro della carreggiata, mentre ciò non accade nel caso di circolazione sull’attraversamento pedonale.Quale che sia, comunque, la violazione accertata, al ciclista, ormai, dopo le modifiche apportate dalla legge 120/2010 all’articolo 219bis, codice della strada, non è più possibile applicare la decurtazione dei punti dall’eventuale patente posseduta.
dott. MASSAVELLI Marco
Gennaio 2011

Potrebbero interessarti anche...