Supermento della limite di soli 12Km/h e tolleranza del 5%


Salve il giorno 26.06.2003 mi si contesta tramite un verbale notificato ieri, che ho violato il limite di 80 km /orari, superando di oltre 10 km il limite, poiché procedevo alla velocità di 92 km orari. Inoltre veniva precisato che la velocità veniva rilevata con apparecchiatura di cui si era verificato il perfetto funzionamento e che si era tenuto conto della tolleranza del 5%. La stessa non era contestata sul posto poiché rilevato su tratto individuato da decreto prefettizio ai sensi della legge n° 168 del 2002. Mi chiedo se si può contestare visto che ho superato il limite di appena 12 Km /orari. Hanno tenuto conto della tolleranza del 5 %? Grazie in anticipo, F.

RISPOSTA

Vi potrebbero essere elementi probanti su cui poter poggiare una eventuale contestazione. Il tratto di strada ove è stata accertata l’infrazione rientra fra quelli ove non è essenziale la contestazione immediata da parte degli agenti accertatori, e ciò è acclarato. Se sul verbale, come affermi, sono state riportate le diciture previste dalla norma (verifica preventiva del perfetto funzionamento dell’apparecchiatura – osservanza della tolleranza prevista del 5% “” fino a 100 Km/h è stabilita pari a 5 Km“”), per non incorrere nell’infrazione, in quella specifica località, il tuo veicolo non avrebbe dovuto superare gli 85 Km/h.

Poiché, però, circolavi a 92 Km/h, secondo la nostra opinione, sei incorso nel comma 7 dell’art. 142 del C.d.S. ( 92 Km/h accertati – 85 Km/h = 7 Km/h – gli 85 Km/h derivano dal limite degli 80 Km/h indicato più i 5 Km/h di tolleranza prevista) in quando non avresti superato il limite espresso di 12 Km/h, bensì di 7 Km/h, e tale è il valore numerico che sarebbe dovuto comparire sul verbale di accertamento di violazione.

Ti consigliamo di rivolgerti al Comando cui appartengono gli agenti accertatori.

Potrebbero interessarti anche...