Strada in pendenza, chi ha la precedenza


In una strada in salita/discesa chi ha la precedenza??? Chi sale o chi scende??

 

L’art. 150 comma 2 del Codice della strada recita:

Sulle strade di montagna o comunque a forte pendenza, se l’incrocio con altri veicoli è malagevole o impossibile, il conducente che procede in discesa deve arrestarsi e accostarsi quanto più possibile al margine destro della carreggiata o spostarsi sulla piazzola, ove esista. Tuttavia, se il conducente che procede in salita dispone di una piazzola deve arrestarsi su di essa, se la strada è tanto stretta da rendere altrimenti necessaria la manovra di retromarcia. ”

Questo comma indica quale deve essere il comportamento dei conducenti che si trovino a incontrarsi su strade di montagna o a forte pendenza in situazioni di difficile o impossibile incrocio. Secondo la norma la precedenza di regola la ha chi sale infatti prescrive che sia il conducente che procede in discesa a dover accostare quanto più possibile al margine destro della carreggiata o a spostarsi sulla prima piazzola utile, se presente. In considerazione che i casi reali che si possono verificare sono molteplici sempre il comma 2 prevede che nel caso in cui il conducente che procede in salita sia vicino ad una piazzola egli debba fermarsi sulla stessa, se la strada è talmente stretta da impossibilitare lo scambio anche con l’arresto del veicolo procedente in discesa e si renda quindi necessaria una manovra di retromarcia.
Sempre l’art. 150 del Codice prevede al comma 3, che nei casi in cui la retromarcia sia inevitabile, la manovra deve essere eseguita dal veicolo meno ingombrante e più maneggevole; nel caso i due veicoli che si incrociano appartengono alla stessa categoria, la retromarcia spetta al conducente che procede in discesa, ovviamente con la stessa possibilità prevista dal comma 2 per il veicolo che procede in salita tanto più se si trova in prossimità di una piazzola.

Dott.ssa Rosaria Buscia

gennaio 2018

Potrebbero interessarti anche...