Precedenza in un incrocio particolare

Buongiorno,
sono un comune cittadino ed ho visto che sul vostro sito è possibile porre domande sul codice della strada. Vorrei porvi un quesito su una precedenza in un incrocio cittadino. In allegato invio foto dell’incrocio.


La domanda è: quali dei due veicoli ha precedenza sull’altro?
Il veicolo A ha un cartello dare precedenza, e deve procedere diritto.
il veicolo B ha un cartello fine diritto di precedenza e deve svoltare a sinistra.
Vorrei specificare che questo incrocio è fra Via Rossini e Lungo Dora Firenze a Torino ed è visionabile da questo link:

https://www.google.it/maps/place/Via+Gioachino+Rossini,+12,+10124+Torino+TO/@45.074186,7.694254,96m/data=!3m1!1e3!4m5!3m4!1s0x47886d7b40aa1c3b:0x762e17fc7de1a1f!8m2!3d45.0695624!4d7.6912963

Potreste corredare la risposta dal riferimento normativo?
La mia opinione è che il veicolo B debba dare la precedenza (in quanto svolta a sinistra) a chi viene di fronte (veicolo A) anche se il veicolo A ha un segnale di dare la precedenza.
Grazie infinite

 

Partiamo dalle due norme del codice della strada che regolano la circolazione del veicolo A e del veicolo B.

La circolazione del veicolo A è disciplinata dall’articolo 145, codice della strada (“Precedenza”), il quale, ai commi 4 e 5, stabilisce:

  1. I conducenti devono dare la precedenza agli altri veicoli nelle intersezioni nelle quali sia così stabilito dall’autorità competente ai sensi dell’art. 37e la prescrizione sia resa nota con apposito segnale.
  2. I conducenti sono tenuti a fermarsi in corrispondenza della striscia di arresto, prima di immettersi nella intersezione, quando sia così stabilito dall’autorità competente ai sensi dell’art. 37e la prescrizione sia resa nota con apposito segnale.

E il segnale, nel caso di specie, è presente: si tratta del segnale di DARE PRECEDENZA, di cui alla Figura allegata, che, a norma dell’articolo 106, Reg. C.d.s., deve essere usato sul ramo della intersezione che non gode del diritto di precedenza, per indicare ai conducenti l’obbligo di dare la precedenza ai veicoli che circolano nei due sensi sulla strada sulla quale essi stanno per immettersi o che vanno ad attraversare.

 

La circolazione del veicolo B, invece, è regolata dall’articolo 154, codice della strada, (“Cambiamento di direzione o di corsia o altre manovre”)  il quale prescrive, al comma 1:

  1. 1. I conducenti che intendono eseguire una manovra per immettersi nel flusso della circolazione, per cambiare direzione o corsia, per invertire il senso di marcia, per fare retromarcia, per voltare a destra o a sinistra, per impegnare un’altra strada, o per immettersi in un luogo non soggetto a pubblico passaggio, ovvero per fermarsi, devono:
  2. a) assicurarsi di poter effettuare la manovra senza creare pericolo o intralcio agli altri utenti della strada, tenendo conto della posizione, distanza, direzione di essi;
  3. b) segnalare con sufficiente anticipo la loro intenzione.

 

E al comma 3, lettera b):

  1. 3. I conducenti devono, altresì:

a)…omissis….

  1. b) per voltare a sinistra, anche per immettersi in luogo non soggetto a pubblico passaggio, accostarsi il più possibile all’asse della carreggiata e, qualora si tratti di intersezione, eseguire la svolta in prossimità del centro della intersezione e a sinistra di questo, salvo diversa segnalazione, ovvero quando si trovino su una carreggiata a senso unico di circolazione, tenersi il più possibile sul margine sinistro della carreggiata. In entrambi i casi i conducenti non devono imboccare l’altra strada contromano e devono usare la massima prudenza.

 

E’ da evidenziare che, per il veicolo B vale anche la regola generale di cui all’articolo 145, comma 2, codice della strada:

  1. 2. Quando due veicoli stanno per impegnare una intersezione, ovvero laddove le loro traiettorie stiano comunque per intersecarsi, si ha l’obbligo di dare la precedenza a chi proviene da destra, salvo diversa segnalazione.

Dalle succitate disposizioni normative, in virtu’ della diversa segnalazione presente in loco (di cui al citato comma 2, dell’articolo 145, consistente del segnale di DARE PRECEDENZA), si evince quindi che il veicolo A deve fermarsi e dare la precedenza al veicolo B.

dott. Marco MASSAVELLI

Ufficiale Polizia Locale Rivoli (TO)