In bici tenendo la sinistra


Percorrendo una strada a senso unico in bicicletta è possibile restare a sinistra? (per necessità di arrivare ad una meta posta a sinistra Grazie

RISPOSTA

In tema di circolazione dei veicoli sulla carreggiata, l’articolo 143, comma 2, codice della strada, prescrive :

Art. 143.
Posizione dei veicoli sulla carreggiata.

2. I veicoli sprovvisti di motore e gli animali devono essere tenuti il più vicino possibile al margine destro della carreggiata.

Quindi, il principio generale della circolazione stradale, relativa ai velocipedi (veicoli sprovvisti di motore) è : CIRCOLAZIONE IL PIU’ VICINO POSSIBILE AL MARGINE DESTRO DELLA CARREGGIATA.

Per rispondere correttamente al quesito, ci viene in ausilio l’articolo 154, codice della strada, il quale prescrive, tra l’altro:
Art. 154.
Cambiamento di direzione o di corsia o altre manovre.

1. I conducenti che intendono eseguire una manovra per immettersi nel flusso della circolazione, per cambiare direzione o corsia, per invertire il senso di marcia, per fare retromarcia, per voltare a destra o a sinistra, per impegnare un’altra strada, o per immettersi in un luogo non soggetto a pubblico passaggio, ovvero per fermarsi, devono:
a) assicurarsi di poter effettuare la manovra senza creare pericolo o intralcio agli altri utenti della strada, tenendo conto della posizione, distanza, direzione di essi;
b) segnalare con sufficiente anticipo la loro intenzione.

2. Le segnalazioni delle manovre devono essere effettuate servendosi degli appositi indicatori luminosi di direzione. Tali segnalazioni devono continuare per tutta la durata della manovra e devono cessare allorché essa è stata completata. Con gli stessi dispositivi deve essere segnalata anche l’intenzione di rallentare per fermarsi. Quando i detti dispositivi manchino, il conducente deve effettuare le segnalazioni a mano, alzando verticalmente il braccio qualora intenda fermarsi e sporgendo, lateralmente, il braccio destro o quello sinistro, qualora intenda voltare.
3. I conducenti devono, altresì:
a) per voltare a destra, tenersi il più vicino possibile al margine destro della carreggiata;
b) per voltare a sinistra, anche per immettersi in luogo non soggetto a pubblico passaggio, accostarsi il più possibile all’asse della carreggiata e, qualora si tratti di intersezione, eseguire la svolta in prossimità del centro della intersezione e a sinistra di questo, salvo diversa segnalazione, ovvero quando si trovino su una carreggiata a senso unico di circolazione, tenersi il più possibile sul margine sinistro della carreggiata. In entrambi i casi i conducenti non devono imboccare l’altra strada contromano e devono usare la massima prudenza;
…”

La risposta al quesito si evince chiaramente dal testo in grassetto e sottolineato:

” il conducente di velocipede che percorre una carreggiata a senso unico di circolazione deve mantenersi il più vicino al margine destro della carreggiata;
” per svoltare a sinistra, su carreggiata a senso unico di circolazione, il conducente di velocipede deve segnalare con sufficiente anticipo la manovra, effettuando tale segnalazione a mano, sporgendo lateralmente il braccio sinistro;
” deve, quindi, portarsi, assicurandosi di poter effettuare la manovra senza creare pericolo o intralcio agli altri utenti della strada, tenendo conto della posizione, distanza, direzione di essi, il più possibile sul margine sinistro della carreggiata, ed effettuare la manovra di svolta a sinistra.

Non può, quindi, circolare, restando a sinistra, ma la circolazione sul margine sinistro della carreggiata deve essere limitata al momento immediatamente precedente all’effettuazione della manovra di svolta a sinistra.
dott. MASSAVELLI Marco
novembre 2009

Potrebbero interessarti anche...