Gianna: anche la Polizia Locale di Trieste ha un agente virtuale

NASCE “AGENTE GIANNA”, LA PAGINA FACEBOOK DELLA POLIZIA LOCALE DI TRIESTE

di triesteprima.it

«C’è una percezione errata che hanno i cittadini del lavoro svolto dalla Polizia locale, cioè quella del “tubo” che fa multe. Allora abbiamo pensato di fare una serie di video per mostrare cosa fa la Polizia locale – ha spiegato il vicesindaco con delela alla Polizia locale Pierpaolo Roberti nel corso di una conferenza stampa questa mattina, venerdì 2 dicembre -. Anche per questo motivo, per rendere il volto delal Polizia locale più attrattivo ai più giovani, per rispondere ad alcune domande, veicolare questi video e l’operato del copro, abbiamo deciso di apire una pagina Facebook denominata “Agente Gianna”, ossia il nome della prima donna assunta dalla Polizia locale di Trieste».

Tra le altre novità sul fronte della comunicazione per la Polizia locale, il vicesindaco Roberti ha ricordato ancora la realizzazione del nuovo canale per le emergenze del Comune di Trieste su Telegram che consentirà a tutte le persone interessate di essere raggiunti da messaggi e comunicazioni in casi di reale gravità della situazione (chiusure scuole per maltempo, strade non percorribili per neve, ecc.). «Ovviamente verrà utilizzato solo in caso di urgenza», ha denuto a sottolineare il social media manager del Comune di Trieste Christian Tosolini rassicurando quindi i cittadini che non verranno “bombardati” di messaggi: uno strumento ottimo per questo scopo poichè “unidirezionale”. (Guida a Telegram: Canale Telegram – Come seguire il canale Telegram del Comune di Trieste)

«Dalla prossima primavera – ha concluso il vicesindaco Pierpaolo Roberti – sarà realizzato inoltre un nuovo programma di ascolto del territorio, con la campagna “La Polizia locale ascolta” che vedrà un furgone della municipale girare e presente su tutto il territorio, in tutti i rioni, per ascoltare e raccogliere le segnalazioni e le indicazioni di tutti i cittadini».

«Un piano di comunicazione innovativo per la Polizia locale, realizzato tutto con risorse interne al Comune – ha aggiunto l’assessore Serena Tonel – e che punta a coinvolgere la fiducia dei cittadini, per creare un servizio sempre più efficiente. Diversificare i canali, soprattutto per le emergenze, diventa un valore importante per i cittadini».