Il fermo amministrativo può passare dal veicolo venduto ad un nuovo acquistato


Ho comprato una moto dal concessionario e dopo un po’ di tempo ho scoperto che c’è un fermo amministrativo. Dopo un tira e molla sul fermo mi ha detto che c’è una legge che dice… Se al momento non c’è nessun fermo sul veicolo durante il passaggio tra proprietario e concessionario, dopo il concessionario può far passare il fermo sulla nuova moto del vecchio proprietario. È possibile??? Grazie x l’attenzione

RISPOSTA

La vendita di veicolo sottoposto a fermo amministrativo non è ovviamente possibile, ed è motivo di annullamento del contratto, che deve essere fatto valere, in giudizio, dal compratore, evidentemente ignaro dell’esistenza della sanzione sul veicolo.
Il fermo amministrativo di un veicolo prevede che esso sia depositato presso un determinato luogo privato e non soggetto a pubblico passaggio, ove deve rimanere per tutta la durata della sanzione, ed è affidato ad un soggetto che viene nominato custode, e che viene edotto delle responsabilità penali legate a tale importante ruolo: è evidente come l’alienazione di un veicolo sottoposto a fermo determini lo spostamento di tale veicolo dal luogo di custodia e il passaggio del veicolo dal custode ad altro soggetto, il tutto in maniera assolutamente illegittima, con evidenti responsabilità amministrative e penali in capo al proprietario del veicolo e al suo custode.
In più, la circolazione con veicolo sottoposto a fermo amministrativo è sanzionata con pesanti sanzioni amministrative previste dall’articolo 214, codice della strada.
Conviene, quindi, rivolgersi ad un legale affinchè intervenga per regolarizzare la situazione che si è venuta a creare con il contratto di compravendita, che deve essere dichiarato annullabile, con restituzione del prezzo pagato.
Dott. MASSAVELLI Marco
Agosto 2011

Potrebbero interessarti anche...