Diego Porta: Comandante ad interim della Polizia Locale di Roma Capitale

Il primo atto della neo sindaca di Roma, Virginia Raggi, fa esultare la Polizia Locale della Capitale riportando in seno al Corpo il comando.

portaDopo che l’ex comandante della Sala Operativa della Polizia di Stato non si è visto riconfermare l’incarico di Comandante, uno dei  contratti affidati dalla precedente amministrazione ad esterni, ha preferito “dimettersi” con una lettera che nel web non pare condivisa nei suoi contenuti da moltissimi dei 5900 poliziotti locali.

Al Vice Comandante Generale Diego Porta il compito di traghettare la Polizia Locale verso il Governo della prima cittadina donna, che già ha dimostrato voler tagliare costi inutili, lasciando nel contempo sperare i “pizzardoni” nella nomina interna al Corpo del prossimo Comandante, altro impegno preso dal Movimento 5 Stelle in campagna elettorale.

Spiega un poliziotto municipale appena avuta la notizia dell’avvicendamento:”Un Comandante che ha indossato la nostra uniforme sa gestire il personale e esso in relazione alla città. Coordinare le attività della Caput Mundi non è semplice: è una città enorme con tantissimi aspetti diversi, ci sono migliaia di eventi l’anno e solo 5900 poliziotti locali che devono assolvere a tutto, alcuni dei quali reduci dalla danza dei trasferimenti che li hanno privati del loro bagaglio di professionalità acquisita nel tempo”, poi conclude cauto “Spero e credo di non essere l’unico, che il comando, ora solo provvisorio al dottor Porta, venga assegnato definitivamente ad un appartenente al Corpo!”

Anche sui social non si leggono post di rammarico, tutt’altro! Ricordiamo invece le manifestazioni di stima e affetto prodigate al Comandante Buttarelli, rimosso dal appena insediato sindaco Marino che non ha a sua volta finito il mandato ed ora imputato per la nota vicenda degli scontrini personali pagati con la carta di credito della capitale.

All’onorevole Raggi anche il plauso di aver saputo scegliere la persona che dirigerà, sino all’incarico definitivo, laraggi Polizia Locale di Roma. Il dott. Porta infatti, oltre ad essere il più “anziano” nella carriera dirigenziale del Corpo è anche persona di grandi qualità umane e professionali che presto saprà far riaquisire ai poliziotti locali di Roma il piacere di svolgere questa professione, troppo stravolta e allontanata dalla cittadinanza per il frapporsi di twitter e app che hanno confinato il rapporto in una gelida attività mediatica. Anche i rilevatori di sanzioni (street control e smartphone) hanno notevolmente inasprito i rapporti con i cittadini e non risolto il problema del traffico.

Al dott. Diego Porta, già responsabile della Direzione di Coordinamento Normativo Funzionale (comprendente  U.O. Studi e Applicazione Normativa, U.O. Scuola del Corpo, U.O. Polizia Giudiziaria presso la Procura della Repubblica) è stato ora assegnato Coordinamento Operativo e Direzione della U.O. Pianificazione Servizi Operativi sino ad ora diretto dall’altra Vice Comandate Generale del Corpo dott. Modafferi, immutati invece gli incarichi del dott. Antonio Di Maggio il quale, oltre alla Direzione di Coordinamento Attività operative di sicurezza urbana, sociale ed emergenziale (comprende U.O. Sicurezza Pubblica ed Emergenziale e U.O. Gruppo Sicurezza Sociale Urbana) continua a dirigere ad interim il comando della U.O X Mare.

Ricordando le molteplici attività formative e di lustro al Corpo che il dott. Porta ha sempre favorito, partecipato ed organizzato, in perfetta sintonia con quella che è l’idea posta a fondamento dall’Associazione Vigile Amico, gli auguriamo di vero cuore un BUON LAVORO!