In aiuto ai neopatentati: come si calcola la potenza/peso


Buongiorno a Lei, vorrei chiedervi come si calcola il potenza/peso con o senza conducente. Perché ho comprato una macchina e preso la patente da poco e volevo sapere se posso guidare la macchina, il cui rapporto è 55,85kW/t e 63kW,peso tara 1128kg

 

RISPOSTA

La norma di riferimento è l’articolo 117, codice della strada, il quale, al comma 2-bis, impone che ai titolari di patente di guida di categoria B, per il primo anno dal rilascio non è consentita la guida di autoveicoli aventi una potenza specifica, riferita alla tara, superiore a 55 kW/t. Nel caso di veicoli di categoria M1, ai fini di cui al precedente periodo si applica un ulteriore limite di potenza massima pari a 70 kW.

Per capire se una macchina è di potenza limitata oppure no, basta consultare il sito del Ministero dei Trasporti (www.ilportaledellautomobilista.it): inserendo la targa del veicolo si ottengono le informazioni che si cercano.

In alternativa si può guardare la carta di circolazione, dove, per i veicoli immatricolati dopo il 04.10.2007, il rapporto potenza/tara è specificato chiaramente.

Dati non disponibili nelle vecchie carte, dove è presente l’indicazione della potenza netta massima (codice P2), mentre spesso manca l’indicazione della tara, cioè la massa del veicolo in ordine di marcia. Per calcolarla, occorre procedere così:

tara = massa a vuoto + peso del conducente, indicativamente fissato a 75 kg + peso della ruota di scorta e benzina 5 kg.

Nel caso di specie, dal quesito si rileva che la potenza specifica, riferita alla tara è di 55,85 kw/t, e quindi superiore al limite imposto dall’articolo 117, codice della strada: per cui tale veicolo, nel primo anno dal rilascio della patente di categoria B non può essere guidato.

agosto 2018
dott. Marco Massavelli
Commissario Polizia Locale Rivoli (TO)

Potrebbero interessarti anche...