BiciSicura

Guidare la bicicletta in sicurezza

Non procedere a ZIG ZAG! Ne fare manovre strane o imprevedibili: è obbligatorio segnalare con il braccio eventuali spostamenti.

 bicisvolta

 

 

Se devi svoltare a sinistra:

  • con traffico scarso segnala con il braccio sinistro la tua intenzione di svolta quindi spostati verso la mezzeria della strada e aspetta il momento giusto per svoltare dopo esserti accertato che dalla corsia opposta non provengano veicoli.

  • con traffico intenso e/o veloce devi scendere dalla bicicletta e condurlo a mana passando come un pedone sulle strisce zebrate.

bicisvolta2

 

 

Dai sempre LA PRECEDENZA:

  • ai veicoli provenienti dalla propria destra;

  • a tutti i veicoli se hai un segnale di STOP o di DARE PRECEDENZA;

  • ai veicoli che circolano su rotatoria;

  • svoltando a sinistra, ai veicoli proveninti dalla direzione opposta;

  • ai pedoni sugli attraversamenti pedonali;

  • uscendo da un passo carrabile;

  • ai ciechi, riconoscibili dal bastone bianco;

  • agli animali se appaiono spaventati;

  • e, purtroppo, ai prepotenti!!

 Le regole del buon senso

In ogni attività di un certo impegno, per motivi diversi si usa un particolare copricapo: cuffie per il nuoto, berretto per sciatori, caschi per motociclisti, per giocatori di rugby, ecc.
Abbiamo già osservato che la testa è la parte del corpo più esposta in un’eventuale caduta dalla bicicletta. Anche nella circolazione stradale su bicicletta è essenziale uno speciale casco per ciclisti.
In Italia l’uso del casco in bicicletta non è obbligatorio ma questo non vuol dire che non sia utile indossarlo.

Il caschetto: approfondisci l’argomento cliccando qui

guidare bicicletta in sicurezzaANCHE IL TUO ANGELO CUSTODE PUO’ DISTRARSI!!!

Ricordati che un casco si può ricomprare una testa no!

Cimentarsi in una guida “acrobatica” con salti, tratti compiuti su una sola ruota etc. dimostra la nostra abilità, ma è assolutamente bene farlo in un posto non aperto al pubblico transito, ossia non trafficato da veicoli e persone.

Il Codice della Strada vieta di trasportare in bicicletta altre persone.

A questa regola spesso si contravviene con leggerezza caricando sulla bicicletta anche l’amico. Si tratta di una decisione molto rischiosa, sia perchè la bicicletta eccessivamente carica, è più difficile da controllare, tende a sbandare e in caso di frenata non risponde in modo adeguato, sia perchè lo spazio di manovra e di visuale di chi guida è notevolmente ridotto: nell’intenso traffico cittadino, sbandamenti improvvisi possono essere molto pericolosi e, molto facilmente, causare lo scontro con altri mezzi.

Evita di trasportare sulla bicicletta oggetti che sporgano all’indietro più di 50 cm.

Se vi capita di viaggiare di sera ricordatevi che senza segnalazioni luminose (fari, catarifrangenti, pedali e raggi fosforescenti) siete assolutamente invisibili sulla strada. Mettetevi sempre in condizione di farvi vedere, controllando che la vostra bicicletta sia dotata dei segnali luminosi.

Sembrerebbe superfluo ricordare che il ciclista deve rispettare tutti i segnali:
provate a chiedere a qualche adulto se è mai transitato con la bicicletta in direzione vietata, vi risponderà: “Tanto è una bicicletta”!
Ricordiamogli che la bicicletta, per il Codice della Strada, è un veicolo proprio come gli altri e che anche il suo conducente deve rispettare TUTTI i segnali stradali, perchè il non ottemperarvi, oltre a contravvenire alle regole stradali può causare dei gravi incidenti nei quali il ciclista avrebbe la peggio.

Non meravigliamoci quindi se la Polizia Locale contesta l’infrazione di un segnale stradale non rispettato ad un conduncente di una bicicletta indisciplinato!

Potrebbero interessarti anche...