Home generale arrow Esaminiamo arrow Polizia Stradale arrow Cinture sul taxi: quali responsabilità del conducente
Lunedì 20 Ottobre 2014
Cinture sul taxi: quali responsabilità del conducente
Scritto da Giuseppe Carmagnini   
Salve,e complimenti per il servizio che offrite. Tra tanta confusione Qualcuno che provi a far un po' di luce e' da ammirare. Vengo al dunque. Sono Un taxista e vorrei sapere in che misura sono responsabile se i miei clienti Non indossano le cinture di sicurezza. Ovviamente intendo sia anteriori e Posteriori. Responsabile verso una multa ( e punti...) E responsabile verso Un eventuale risarcimento assicurativo. Distinti saluti. Gianni ( taxista )  

Grazie, ma i complimenti vanno girati alla redazione e in particolare alla responsabile Roberta Buscia; a noi spetta il piacere di rendere un piccolo servizio volontario all'utenza. Allora, quanto ai punti e alla violazione amministrativa (e alla sospensione in caso di recidiva) lei è senz'altro responsabile per il minore trasportato se a bordo del veicolo non vi è persona addetta alla sua sorveglianza, caso in cui detta persona risponde in sua vece (nessuno subisce così la decurtazione o l'annotazione nel S.I. ai fini della recidiva). Quanto alla responsabilità civile e penale in caso di danni alla persona il conducente può sempre essere ritenuto corresponsabile del danno cagionato non solo per la condotta del veicolo ma anche per non aver esercitato un doveroso controllo sui trasportati, ancorchè maggiorenni. L'indirizzo della cassazione è ormai consolidato in tal senso e quindi lei si deve rifiutare di trasportare soggetti non assicurati dalle cinture di sicurezza, eccetto coloro che sono esentati a norma del nuovo articolo 172 in vigore dal marzo scorso. Tenga conto che il fatto di essere un conducente professionale la può esporre ad un aggravio di responsabilità. Quanto ai punti, secondo le nuove indicazioni del dlgs 286/05 i titolari di CAP KB sono soggetti a un regime particolare quanto alla decurtazione dei punti per violazioni commesse alla guida dei veicoli per i quali è necessaria l'abilitazione professionale. Non mi dilungo su questo particolare aspetto in quanto non condivido nè il provvedimento, nè l'interpretazione che il Ministero pare aver dato ad una norma che in realtà non parrebbe prevedere quello che gli si è voluto far dire...

Giuseppe Carmagnini

 

 

Speciale
Approfondiamo
Chi è online
Abbiamo 10 visitatori online

Sondaggi
Quali argomenti desideri che vengano maggiormente affrontati in queste pagine?
 
Pubblicità