Home generale arrow Polizia Stradale arrow Circolari arrow Min. Infrastrutture: Quesito relativo alla circolazione dei veicoli nelle rotatorie
Sabato 25 Ottobre 2014
Menu principale
Home generale
Home
Contattaci
Polizia Edilizia
Polizia Stradale
Polizia Municipale
Polizia Amministrativa
Polizia Giudiziaria
Ambiente
Varie
Modulistica
Esaminiamo
Scuole
PO.LO 2009
Amministratore
Login Form





Hai perso la password?
Articoli correlati
Min. Infrastrutture: Quesito relativo alla circolazione dei veicoli nelle rotatorie

 Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Risposta a  Quesito relativo alla circolazione dei veicoli nelle rotatorie.

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti
Dipartimento per i Trasporti, la Navigazione e i Sistemi Informativi e Statistici
Direzione Generale per la Sicurezza Stradale
Divisione II

24/10/2011

Prot. n. 5235

Oggetto: Quesito relativo alla circolazione dei veicoli nelle rotatorie. Rif. pro!. n, 70429 del 29.09.2011.

 

Con riferimento alle problematiche esposte nella nota in riscontro, si rinvia alle "Norme funzionali e geometriche per la costruzione delle intersezioni stradali", approvate con Decreto Ministeriale 19.04.2006.

In particolare il paragrafo 4.5 prevede che la circolazione sull'anello avvenga su di un'unica corsia, lungo la quale i veicoli devono necessariamente procedere in accodamento, godendo del diritto di precedenza.

Conseguentemente i rami di ingresso devono essere gravati del corrispondente segnale prescrittivo; chi entra nella rotatoria deve azionare l'indicatore di direzione di sinistra per segnalare l'immissione nel flusso di circolazione che si svolge sull'anello, mentre chi ne esce deve azionare quello di destra.

I problemi sorgono nelle rotatorie che non rispettano le suddette norme funzionali e geometriche, e che sovente sono dotate di più di una corsia sull'anello.

In tal caso i tratti a disposizione per il cambio di corsia presentano lunghezze generalmente non commisurate alla locale velocità di percorrenza, salvo il caso di rotatorie di diametro talmente elevato da consentire il rispetto delle distanze di visibilità per lo scambio previste dal paragrafo 5.1.4 delle "Norme funzionali e geometriche per la costruzione delle strade", approvare con Decreto Ministeriale 05.11.2001.

Pertanto, nei casi non conformi al citato DM 19.04.2006, si concorda con l'orientamento di codesta Provincia, relativo al rispetto delle norme di cui agli artt. 141, 143, 145 e 154 del Codice della Strada (DLs n. 285/1992); nel caso di rotatorie a più corsie, chi cambia corsia sull'anello è comunque tenuto ad azionare il corrispondente indicatore di direzione.

Circa le rappresentazioni grafiche prodotte, si osserva infine che esse non sono propriamente coerenti con la geometria di intersezione a rotatoria come da norma.

Si resta a disposizione per ogni eventuale ulteriore chiarimento.

IL DIRETTORE DELLA DIVISIONE
(Dr. Ing. Francesco MAZZIOTTA)

 

 

Speciale
Approfondiamo
Chi è online
Abbiamo 13 visitatori online

Sondaggi
Quali argomenti desideri che vengano maggiormente affrontati in queste pagine?
 
Pubblicità